Seleziona una pagina

Perché il coronavirus ha portato a così tante teorie della cospirazione

Il coronavirus ha molti elementi che lo rendono il materiale principale per le teorie della cospirazione. Invisibili a occhio nudo, i virus hanno causato a lungo paura e panico. Ora aggiungi la geopolitica al mix: la crescente influenza economica e politica della Cina è già fonte di ansia tra i suoi vicini e paesi rivali.

La classica domanda del teorico della cospirazione è: chi ne trae beneficio? E nel caso del coronavirus, ci sono molti che potrebbero trarre vantaggio dalla difficile situazione della Cina (anche se tali benefici si indeboliranno man mano che sempre più paesi ne risentiranno).

Alla fine, mentre il virus si diffonde, alcuni governi saranno tentati di nascondere cattive notizie, fornendo il nocciolo della verità su cui prosperano le teorie della cospirazione.

Il nuovo coronavirus continua a diffondersi in tutto il mondo, con nuovi casi segnalati continuamente. Diffondere altrettanto velocemente, a quanto pare, sono le teorie del complotto che sostengono che attori potenti stiano tramando qualcosa di sinistro a che fare con il virus.

Mentre i virus possono uccidere, le teorie della cospirazione, se deliberatamente diffuse da potenti attori, possono causare un diverso tipo di danno: erodono la responsabilità politica.

In questo modo, le teorie della cospirazione possono essere armate per indebolire il corpo politico, come se un gruppo di persone avesse la capacità di prendere il raffreddore comune e trasformarlo in Ebola.

La ricerca sulle teorie della cospirazione medica mostra che questo ha il potenziale per essere altrettanto pericoloso per le società quanto lo scoppio stesso.

Una teoria della cospirazione suggerisce che il coronavirus è in realtà una bio-arma progettata dalla CIA come un modo per condurre la guerra contro la Cina. Altri sono convinti che i governi del Regno Unito e degli Stati Uniti abbiano introdotto il coronavirus come un modo per guadagnare denaro da un potenziale vaccino.

Sebbene molte di queste teorie della cospirazione sembrino inverosimili, la convinzione che i poteri malvagi stiano perseguendo un piano segreto è diffusa in ogni società. Spesso questi riguardano la salute.

Un grande sondaggio YouGov del 2019 rilevato che il 16% degli intervistati in Spagna ritiene che l’HIV sia stato creato e diffuso in tutto il mondo apposta da un gruppo o un’organizzazione segreta. E il 27% dei francesi e il 12% degli intervistati britannici erano convinti che “la verità sugli effetti dannosi dei vaccini viene deliberatamente nascosta al pubblico”.

Le teorie del complotto hanno la tendenza a sorgere in relazione a momenti di crisi nella società – come attacchi terroristici, rapidi cambiamenti politici o crisi economica. Le teorie della cospirazione fioriscono in periodi di incertezza e minaccia , dove cerchiamo di dare un senso a un mondo caotico . Queste sono le stesse condizioni prodotte da epidemie di virus, il che spiega la diffusione delle teorie della cospirazione in relazione al coronavirus.

Condizioni simili si sono verificate con l’epidemia 2015-16 del virus Zika. Le teorie della cospirazione di Zika hanno proposto che il virus fosse un’arma biologica piuttosto che un evento naturale.

La ricerca che ha esaminato i commenti su Reddit durante l’epidemia del virus Zika ha scoperto che i discorsi sulla cospirazione sono emersi come un modo per le persone di affrontare l’estrema incertezza che sentivano su Zika.

La fiducia nelle raccomandazioni degli operatori sanitari e delle organizzazioni è una risorsa importante per affrontare una crisi sanitaria.

Ma le persone che credono nelle teorie del complotto in genere non si fidano dei gruppi che percepiscono come potenti, inclusi manager, politici e compagnie farmaceutiche. Se le persone non si fidano, è meno probabile che seguano i consigli del medico.

Le teorie della cospirazione medica hanno il potere di aumentare la sfiducia nelle autorità mediche, il che può influire sulla volontà delle persone di proteggersi. Le persone che sostengono le teorie della cospirazione medica hanno meno probabilità di essere vaccinate o di usare antibiotici e hanno maggiori probabilità di assumere integratori a base di erbe o vitamine.

Inoltre, è più probabile che affermino che si fiderebbero della consulenza medica di non professionisti come amici e familiari.

Invece, queste persone possono avere maggiori probabilità di avere atteggiamenti negativi nei confronti del comportamento di prevenzione o utilizzare alternative pericolose come trattamenti.

Ciò aumenterebbe la probabilità della diffusione del virus e metterebbe in pericolo più persone.

Possiamo già vedere spuntare “approcci terapeutici alternativi” al coronavirus, alcuni dei quali molto pericolosi.

I promotori della popolare teoria della cospirazione di  QAnon, ad esempio, hanno affermato che il coronavirus è stato progettato dal cosiddetto “stato profondo” e ha affermato che il virus può essere scongiurato bevendo candeggina.

La diffusione delle teorie della cospirazione medica può anche avere gravi conseguenze per altri settori della società. Ad esempio, durante la Morte Nera in Europa, gli ebrei furono i capri espiatori come responsabili della pandemia.

Queste teorie della cospirazione hanno portato a violenti attacchi e massacri di comunità ebraiche in tutta Europa. Lo scoppio del coronavirus ha portato ad un aumento mondiale degli attacchi razzisti contro persone percepite come dell’Asia orientale.

Tuttavia, è possibile intervenire e arrestare la diffusione delle teorie della cospirazione. La ricerca mostra che le campagne che promuovono i controargumenti alle teorie della cospirazione medica hanno probabilmente successo nella rettifica delle credenze della cospirazione.

Giochi come Bad News , in cui le persone possono assumere il ruolo di falsi produttori di notizie, hanno dimostrato di migliorare la capacità delle persone di individuare e resistere alla disinformazione.

Le teorie della cospirazione possono essere molto dannose per la società. Non solo possono influenzare le scelte di salute delle persone, ma possono interferire con il modo in cui i diversi gruppi si relazionano tra loro e aumentare l’ ostilità e la violenza nei confronti di coloro che sono percepiti come “cospiratori”.

Quindi, oltre ad agire per combattere la diffusione del coronavirus, i governi dovrebbero anche agire per impedire alla disinformazione e alle teorie del complotto relative al virus di sfuggire di mano.

 

Pin It on Pinterest

Share This